Home
Fotografie che ho scattato nella mia Valle Cosine che amo fare Le mie orchidee Ridiamo Varie

Valid XHTML 1.0 Transitional

Validated by HTML Validator (based on Tidy)

Giorno dopo Giorno
Barzellette
6   5   4   3   2   1  
In farmacia


Una vecchietta sull'ottantina, comunque ancora piuttosto frizzante,entra in farmacia:
- Buongiorno signore, avete dell'aspirina?
- Si, certamente
- Antidolorifici ne avete?
- Si
- E gli antireumatici?
- Certo!
- Avete del Viagra?
- Si, ma serve la ricetta del medico.
- Gel per le emorroidi?
- Naturalmente...
- Lenitivi per il fegato?
- Nessun problema... ma...
- Antidepressivi?
- Certo, ma non senza ricetta!
- Sonniferi?
- Idem come sopra: serve la ricetta!!
- Qualcosa per aiutare la memoria?
- Si, abbiamo anche questo...
- Pannolini per incontinenti?
- Certamente, sono la...
- E avete...
- Senta signora, questa e una delle migliori farmacie della città, offriamo tutti i servizi migliori. Cosa le serve esattamente?
- Ecco, a fine mese sposerò Alberto, che ha 95 anni:
volevamo sapere se possiamo lasciare la nostra lista nozze qui!




Email


Una coppia di Milano decide di prendersi una settimana di vacanza nei Caraibi per dare un attimo di tregua al freddo inverno. Siccome entrambi sono molto impegnati nel lavoro, devono volare con un giorno di differenza. Quindi, lui partì il giovedì e lei lo deve raggiungere col volo del venerdì.
Quando lui arriva a destinazione, cerca subito un computer nell'albergo e scrive alla moglie una email. Purtroppo, nell'indirizzo e-mail tralascia una lettera e spedisce lo scritto senza accorgersi dell'errore.
Sfortunatamente, a Roma, in quel momento, sta tornando a casa una vedova dal funerale di suo marito, un uomo diligente, buono, morto prematuramente in seguito a un infarto.
La neo-vedova si aspetta messaggi di condoglianze arrivati via Internet e controlla la posta.
Dopo aver aperto la prima mail urla e sviene davanti allo schermo.
Il figlio della vedova si precipita subito nella stanza e vede sua mamma priva di sensi sul pavimento.
Guardando sullo schermo del computer:

*******************************

To: Alla mia adorata moglie

From: Dal tuo marito appena partito

Subject: Sono arrivato!
Sono appena arrivato e ho fatto già il check-in.

Vedo che tutto è già pronto per il tuo arrivo domani.

Sono molto felice di riabbracciarti prestissimo. Spero che anche il

tuo viaggio vada bene come è stato per me.

PS: Fa molto caldo qui!




Sherlock Holmes


Sherlock Holmes e il dottor Watson si trovano in un campeggio per una vacanza.

Dopo una ricca cena e un'ottima bottiglia di vino, si ritirano in tenda e si addormentano profondamente.

A un certo punto della notte Holmes si sveglia e scuote l'amico.
«Watson, Watson, guardate in alto nel cielo e ditemi cosa vedete!».

«Vedo milioni e milioni di stelle, Holmes».

«E cosa ne deducete?» chiede Holmes.

Watson riflette a lungo e poi replica:
«Beh, da un punto di vista astronomico, questo mi fa pensare che ci sono nel cielo milioni di galassie e quindi, potenzialmente, miliardi di pianeti.
Da un punto di vista astrologico, mi fa osservare che Saturno è in Leone.
Da un punto di vista orario, guardando la Luna, ne deduco che sono circa le 3:15.
Da un punto di vista meteorologico, mi aspetto che domani avremo una bellissima giornata.
Da un punto di vista teologico, mi fa capire che Dio è Potenza Infinita e che noi siamo solo una piccolissima e insignificante parte dell'Universo.
Ma perchè me lo chiedete? Cosa suggerisce a voi tutto questo?»

Holmes rimane un attimo in silenzio e poi esclama:
«Watson, siete un idiota! Qualcuno ci ha rubato la tenda!»




Capita... di perdersi!


Un tipo, alla guida di un auto, capisce di essersi perso.

Avvista un passante, accosta al marciapiede e gli grida:

"Mi scusi, mi potrebbe aiutare? Ho promesso a un amico di incontrarlo alle due, sono già in ritardo di mezz'ora e non so dove mi trovo..."

"Certo che posso aiutarla. Lei si trova in un'automobile, tra 40 e 42 gradi latitudine Nord e tra 58 e 60 gradi longitudine Ovest, sono le 23.52.35 e oggi è mercoledì 22 giugno 2005 ."

Lei è un informatico?" chiede quello in auto.

"Certamente, come fa a saperlo?"

"Perchè tutto ciò che mi ha detto è tecnicamente corretto ma praticamente inutile. Infatti non so che fare con l'informazione che mi ha dato e mi ritrovo ancora qui, perso per strada."

"Lei allora deve essere un Capo, vero?" risponde l'informatico.

"Infatti lo sono, ma ... come lo ha capito?"

"Abbastanza facile: non sa né dove si trova, né dove andare; ha fatto una promessa che non sa assolutamente come mantenere, ed ora spera che un altro le risolva il problema. Di fatto, è esattamente nella stessa situazione in cui si trovava prima che ci incontrassimo, ma adesso, per qualche strano motivo, risulta che è per colpa mia!".




Americani


Un canadese sta consumando il suo "petit dejuner" (caffè, croissant, pane, burro e marmellata) quando un americano, masticando la sua immancabile gomma, si siede accanto a lui. Il canadese lo ignora, ma nonostante tutto l'americano lo apostrofa:

- Voi gente del Canada il pane lo mangiate tutto?

Il canadese risponde, di malumore: - Certamente.

L'americano fa un bel palloncino con la gomma: - Noi no. In America noi mangiamo solo la mollica. La crosta la raccogliamo in un contenitore, la ricicliamo, la trasformiamo in croissant e la vendiamo in Canada - prosegue, con una smorfietta insolente.

Il canadese resta in silenzio.


L'americano insiste: - Ci mette la marmellata, sul pane?

Il canadese: - Ovviamente.

L'americano, rigirando la gomma tra i denti e ridacchiando, fa: - Noi no. In America a colazione mangiamo la frutta fresca, mettiamo tutte le bucce e gli scarti in un contenitore, li ricicliamo, ne facciamo marmellata e li vendiamo in Canada.

Il canadese allora chiede: - Voi americani fate sesso?

L'americano risponde: - Ma certo! - con un gran sorriso.

- E cosa fate coi preservativi usati? - prosegue il canadese.

- Li gettiamo via, naturalmente.

- Noi no. - conclude - In Canada li mettiamo in un contenitore, li ricicliamo, li trasformiamo in gomma da masticare e li vendiamo in America...




Coniugi



Due anziani coniugi vanno dal dottore per un controllo.

Il medico visita il marito e gli dice:
"Bene, signor Rossi, lei è in perfetta forma per un uomo della sua età".
E l'uomo:
"Certo, non bevo, non fumo, e il buon Dio veglia su di me".
"Che vuol dire?"
Chiede il dottore.
L'anziano risponde:
"Per esempio, ieri notte sono andato in bagno e il buon Dio mi ha acceso la luce per impedire di cadere".

Il dottore rimane perplesso e chiede all'uomo di uscire e di far entrare la moglie. Dopo averla visitata le dice:
"Signora Rossi, anche lei è in perfetta forma per una della sua età".
E la donna:
"Certo, non bevo, non fumo ...".
Il dottore la interrompe:
"E il buon Dio veglia su di lei, vero?".
La donna rimane confusa e chiede al dottore:
"Ma che dice?".
Il dottore allora le spiega:
"Suo marito mi ha detto la stessa cosa. Che il buon Dio veglia su di lui. Come ieri notte quando mentre era in bagno il buon Dio ha acceso la luce per lui".
E la moglie:
"Porca miseria, ha di nuovo fatto la pipì nel frigo!".




Carabinieri



Un tale raccontava le barzellette talmente bene che molti morivano dal ridere.
Arrestato e processato con procedura d'urgenza.
L'avvocato difensore si rivolge al giudice dicendo:
"Non e' possibile che raccontando le barzellette si faccia morire dal ridere la gente. Facciamogliela raccontare qui una e vediamo immediatamente se e' vero quanto sostiene l'accusa."
Il giudice acconsente e l'imputato racconta la sua migliore barzelletta.
Tutti morti, tranne i carabinieri che gli stavano accanto.
Sono morti dopo 15 giorni...




Al circo



Un tizio entra nell'ufficio del direttore di un circo.

"Ho da proporle un numero incredibile: un leone e un'agnello che giocano nella stessa gabbia!"

"Sensazionale, quanto mi costa questo numero?"

 "Duecentomila per sera più le spese!"

"Le spese?"

"Già dopo ogni spettacolo bisognera' comprare un nuovo agnello!"




Operai




Due operai della Fincantieri vanno in pensione e decidono di comune accordo di andare al Casinò di Venezia a spendere parte della liquidazione. Appena entrati, si dirigono al tavolo della roulette. Uno di loro fa:


- Eccoci qua! E ora su che numeri puntiamo?


- Facciamo così - replica l'altro - tu quante volte alla settimana lo fai con tua moglie?


- Io, beh... in media quattro volte, e tu?


- Io cinque volte... bene, puntiamo su 4 e 5, allora!


La pallina viene lanciata, corre sulla roulette, saltella sui numeri e si ferma... sullo zero.


- Accidenti! - dice uno dei due - se avessimo detto entrambi la verità vincevamo tutto!!! 




Quotazioni




Un pittore poco noto e squattrinato telefona al gallerista che ha accettato di esporre alcuni dei suoi quadri:

"Ciao, sono Mario.... allora dimmi come vanno le cose ? Qualcuno si e' interessato dei miei quadri ? Sai, avrei l'affitto dello studio da pagare..."

"Oh, ciao.... - risponde il gallerista - I tuoi quadri ? Ecco non so come dirtelo..."

"Dai dai non tenermi sulle spine!!!"

"Va bene... stamattina e' venuto un mio vecchio cliente, ha guardato i tuoi quadri, ha chiesto chi eri, poi mi ha domandato se i tuoi quadri avrebbero acquistato valore dopo la tua morte"

"Il solito luogo comune.... e tu cosa gli hai detto ? gliel'hai rifilato un mio quadro ??"

"Lo sai che sono del mestiere, gli ho detto che dopo la tua morte i quadri avrebbero avuto un forte incremento di valore, e quello li ha comprati tutti e quindici!"

"TUTTI E QUINDICI???? E chi caspita era???"

"Il tuo medico..."


6   5   4   3   2   1  

                                                                                                                                                                                    | © 2012 Dilia C. |   Scrivimi |    Home |